Dieci consigli per una buona abbronzatura - I racconti di Lella- La mia amica Lella - mangiopositivo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dieci consigli per una buona abbronzatura

Pubblicato da Elisabetta Giovetti in Dottoressa Gustalavita · 15/8/2014 13:34:50

                        





Dico a Lella, mentre sdraiate al sole prendiamo la tintarella - Sai, l’altro giorno ho letto un articolo su facebook “DIECI ALIMENTI PER UNA BUONA ABBRONZATURA”, consigliava di mangiare alimenti ricchi di vitamina A.-
-
Si, l’ho letto anch’io - mi risponde Lella, interrompendo la sua lettura – suggeriva di mangiare anche la zucca e il cavolfiore. Chissà d’estate uno dove li trova! Scrivono un sacco di cazzate!-
-Già!- dico splamandomi un po' di crema protettiva.
-
La Gustalavita mi ha detto che la vitamina A c’è nella frutta e verdura gialla, arancione e verde scuro. E’ un colorante naturale, colora di arancione e verde. La verdura verde scuro è anche ricca di ferro perché  la clorofilla che trasporta l'ossigeno alle cellule è verde.-
G., a gesti, da lontano, ci invita a fare il bagno insieme a lui. Noi, sempre a gesti, gli facciamo capire che lo faremo più tardi.
Lella chiude il libro e continua a parlare -
La Gustalavita odia i programmi di cucina e questi articoli di giornale che forniscono consigli assurdi. Dice che sono la rovina per la nostra salute. Ogni tanto mi sembra un po’ esagerata, ma poi ascolto qualche discorso alla televisione o alla radio  e mi dico “La dottoressa ha proprio ragione!”-
-
Perché?- le chiedo incuriosita.
-Beh, l’altro giorno ascoltavo la radio, come ogni mattina mentre mi preparo il caffè. Parlava un cuoco famoso, non mi chiedere il nome che non lo so.-
Si mette seduta all’ombra e continua -
Gli hanno chiesto una ricetta per una colazione veloce.-
-
Facile, pane e marmellata fatta in casa!- ho esclamato io.
- Macché - fa Lella - cioccolata e panna montata! Ma dai! E poi vai a lavorare con un mattone così sullo stomaco!-




                                                




- Hai proprio ragione!- mi giro dall’altra parte come una braciola sulla griglia e riprendo - ma la cosa veramente assurda è che, da una parte, ci insegnano a mangiare queste cose che ingrassano e fanno male, ma dall’altra, i media non fanno altro che dire a noi donne che dobbiamo essere belle, ma soprattutto magre!-






- Si infatti, anche la dottoressa lo dice. E’ tutto un commercio prima ci fanno ingrassare, per poi spillarci i soldi per farci dimagrire!-
-
Ma questo vale anche per lei però.- puntualizzo io.
Lella mi guarda con occhio feroce -
Come osi attaccare la mia ancora di salvezza, la mia protettrice?- poi si mette a ridere.
-
Scusa, non volevo offenderti!- rispondo ridendo.
Lella prosegue raccontandomi che, giorni fa, ha incontrato una sua ex collega. La tipa in questione, tutta contenta le riferisce di essere dimagrita dieci chili in due mesi. Era andata in un famoso centro di dimagramento con massaggi, saune e robe varie e tutta entusiasta lo consigliava anche a Lella. Doveva portare quindici nuove clienti perché così le regalavano tre massaggi omaggio. Ne aveva già portate dieci, doveva trovarne altre cinque.
A questo punto Lella mi guarda e mi fa molto seriamente -
Sai quanto ci mette la Gustalavita ad avere quindici nuove pazienti? Forse un anno, anche di più!-
-
Fa un lavoro diverso.- dico.  
-
Si, lavora per la salute e il benessere delle persone - continua un po’ triste la mia amica - andare da lei mi ha aperto un mondo. Siamo meri consumatori! Di cibo, di diete, di pillole, di computer e cellulari. Di qualsiasi roba, insomma!-





                        



Bookmark and Share

Torna ai contenuti | Torna al menu