Incredibili uomini! - I racconti di Lella- La mia amica Lella - mangiopositivo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Incredibili uomini!

Pubblicato da Elisabetta Giovetti in Amica di Lella · 10/8/2016 17:28:05







Questa mattina alle dieci, al lavoro, è arrivato il corriere BRT che invece di portare le solite robe aveva qualcosa per me. Non aspettavo nessun pacco e la cosa mi ha piuttosto stupita. L’ho aperto durante la pausa pranzo e ci ho trovato dentro una Nikon con tele obbiettivo ed altri accessori. Tutti i presenti hanno cominciato a chiedermi da dove arrivava e a cosa era dovuta questa novità. Ho spiegato brevemente la mia intenzione di dedicarmi alla fotografia ma quando ho detto che non sapevo assolutamente chi dovevo ringraziare per questa inattesa sorpresa nessuno mi ha creduto. Dentro alla scatola non c’erano biglietti e nessun indizio circa lo sconosciuto benefattore. Tutto il pomeriggio sono stata distratta e ho continuato a chiedermi l’origine di quella cosa di notevole valore. Improbabile che arrivasse da Veronica o da Lella. La faccenda era completamente avvolta nel mistero. Tutto si è svelato però quando sono arrivata a casa. Ho appoggiato il prezioso oggetto per terra per cercare le chiavi e quando le ho inserite nella serratura la porta magicamente si è aperta e G. si è materializzato davanti a me. Sono entrata tenendo in braccio la mia macchina fotografica, che già amavo, come un neonato. L’ho delicatamente posata sul divano e ho cominciato a parlare della strana faccenda a mio marito. In quel momento mi sono accorta del suo stato, quello delle grandi occasioni, grembiule da cucina, cucchiaio di legno e capigliatura ribelle. Mi guardava compiaciuto e con un sorriso soddisfatto.
- Sei stato tu? Perché?-
-
Ci deve essere per forza un perché per fare un regalo?-
-
Ma direi che quando è importante come in questo caso si…-
-
Scusa vado un attimo a mescolare il mio sugo. Torno subito…- dice correndo in cucina. Torna poco dopo con una rosa in mano.
-
C’è sotto qualcosa di serio… Hai giocato in borsa e hai perso tutti i nostri risparmi, oppure ti sei comprato una Maserati. Oppure hai fatto una rapina e la polizia sta per venire ad arrestare tutti e due…- dico ancora senza capire i motivi di questo romanticismo immotivato.







-La Maserati la puoi scartare subito. Sai benissimo che per me le macchine di lusso sono uno spreco di soldi.- faccio una puntatina in bagno e lo raggiungo in cucina.
-
Anche le altre opzioni mi sembrano altrettanto nefaste a dir la verità!- aprendo il frigo per bere un bicchiere d’acqua noto una bottiglia di pregiato Prosecco in fresco. -Allora dai spiegami il motivo di questa graditissima sorpresa.- Lo abbraccio da dietro e gli sfioro il collo con le labbra.
-
Eh no così mi distrai e rovino il manicaretto. Potresti metterti più elegantina per essere adeguata all’atmosfera. Che ne dici?- Lo guardo e non riesco a non ridere. E’ troppo buffo così tutto indaffarato davanti ai fornelli, sudato, spettinato. Lo definirei decisamente adorabile se non temessi un tragico epilogo. Vado a cambiarmi. Quando torno in cucina sono decisa a sapere tutto.
-
Vado bene così?- Lui mi guarda e fa cenno di si con la testa -Avanti dimmi cosa c’è sotto tutto questo. Voglio saperlo subito!-
-
Non essere impaziente. Saprai tutto a cena.-
Fuori sul terrazzo la tavola è apparecchiata per le grandi occasioni. Poco dopo arriva lui, noto che si è fatto una doccia e si è anche cambiato e mi fa sedere come un provetto chef di sala poi sparisce in cucina. Ricompare con un pirofila di pasta coi fichi.  
-
Squisita! – commento dopo averla assaggiata- Degna di un cuoco da cinque stelle micheline!-
-
Per lei questo ed altro, signora!-
-Adesso però basta coi misteri. Svelami il motivo di questa strana novità…Sono curiosa!-
Lui si sistema sulla sedia, fa un respiro profondo come se cercasse le parole adatte poi inizia –
Un vero motivo non c’è. Mi sembra che ultimamente non siamo come al solito. Tra di noi c'è una leggera tensione che a volte porta ad esplosioni disastrose. Vorrei farti capire che, con tutti i miei innumerevoli difetti, sono dalla tua parte e spero che tu sia dalla mia. Mi pare che ultimamente ti stai interessando alla fotografia e vorrei incoraggiarti su questa strada. Veramente, e devi credermi, ho sempre pensato che il lavoro non ti fosse sufficiente a esprimere tutte le tue energie mentali ed artistiche. Fatalità qualche settimana fa un amico mi ha raccontato che suo fratello, anche lui con la passione per l’obbiettivo, aveva acquistato una reflex con uno sconto notevole. E un pomeriggio sono andato insieme a tutti e due a vedere queste occasioni. Senza pensarci troppo ho fatto l’affare. Il resto, il corriere e la cena, era per fare un po’ di scena. Cosa vuoi adesso?- Mi versa un bicchiere di vino. Quanto è strano quest’uomo, gran rompicoglioni ma capace, in certi momenti, di sciogliere il cuore più duro. Mi sento gli occhi umidi ma cerco di non farmi scoprire.
-
Cosa c’è dopo?- dico con una voce un po’ strana.
-
Insalata di polipo, oppure frutta o dolce.-
-
Che dolce?-
- Budino di pesche alla cannella.-
-
Quello, grazie. Poi sparecchio e metto in ordine.-
- No, non devi fare niente! Stasera è la tua sera! Lasciamo tutto lì, ci pensiamo domani.- Si alza e va a prendere il budino.
Lo guardo andare verso la cucina e penso che forse non merito tutto questo.

Non è un pensiero che la Mimeritodipiù approverebbe e forse neanche Lella, ma stavolta niente tragico epilogo e questo marito oggi ha fatto proprio centro!







Bookmark and Share

Torna ai contenuti | Torna al menu